Traduttore

Se vuoi vedere le mie opere visita il mio sito :

I miei blogs personali :

ENTRA NEL MIO SITO WWW.ARTECARLA.IT
-------------------
Ciao e benvenuti.
Mi chiamo Carla COLOMBO, sono una pittrice e scrivo di poesia, ma, poichè amo tanto l'arte , oltre al mio sito ed ai miei blogs che qui sotto vedete, ho aperto questa Galleria virtuale per dare spazio all'arte di altri artisti. A tutto il marzo 2017 hanno esposto la loro arte su queste pagine virtuali 100 artisti con diverse espressioni artistiche: pittura, scultura, poesia, musica, fotografia ed altro
..e per ora mi fermo qui con un caloroso saluto a tutti quanti. Contattatemi come e quando volete: arla_colombo@libero.it

Buona arte a tutti!

DESIDERI una recensione alla tua arte timbrata e firmata?

DESIDERI una recensione alla tua arte  timbrata e firmata?
Se desideri una recensione personale sulla tua pittura-scultura contattami e ti informerò di tutto. carla_colombo@libero.it oppure cliccando sul link sul lato destro di richiesta informazione

lunedì 31 agosto 2015

"Emozioni regalate" al mare di Carla Colombo

Buon settembre a tutte/i!

Considerando che non avrò la possibilità di seguire passo passo e tutti i giorni la galleria  e quindi non voglio sfavorire nessun artista ospite,  considerando inoltre che ho deciso  di riservarmi qualche spazio personale pubblicizzando anche la mia di Arte,che non guasta mai, ho deciso di riservare questo mese di settembre alle mie opere pittoriche, letterarie e fotografiche a tema IL MARE dando anche spazio alle varie letture e poesie che mi sono state regalate.

"EMOZIONE REGALATE AL MARE"

L'estate quasi ci sta lasciando e così lasciamoci ancora una volta cullare con  qualche visione del mio mare che è quasi sempre calmo e rilassante.
Le opere qui presentate sono state eseguite in diversi anni, non necessariamente postate in ordine cronologico,  realizzate   con materiali recuperabili in commercio  di alta qualità  ad olio o ad acquarello su tela, su mdf, o su fogli speciali cotonati.
Sono tutte opere uniche e sono accompagnate sempre dalla garanzia di autentica nonchè da scheda descrittiva.

alla collettiva a Calco - agosto 2015 



In tanti  casi le opere  sono accompagnate  dalla lettura del dott. Romeo Aracri che ringrazio pubblicamente  per  la Sua costanza e puntualità. 



Per questo mese di settembre, in via del tutto eccezionale, alcune opere sono disponibili e proposte ad un prezzo del tutto "particolare" (aggiungere al costo indicato circa da € 25,00-35,00 per la cornice a scelta, trasporto incluso) a seconda delle dimensioni e formati.
Questa mostra virtuale vuole essere un percorso a 360° su questo tema, per cui aggiungo alcune mie poesie sempre a tema,
accompagnate da scatti fotografici che ho effettuato  durante qualche breve vacanze di questi ultimi anni.
E' stato difficile  scegliere poichè conservo degli scatti davvero belli e tutti che mi portano indietro a flash di visioni entusiasmanti, per cui  la scelta è caduta  un po' alla cieca fra le varie cartelle.

opere esposte presso la collettiva a Calco - agosto 2015 
         



ALCUNE OPERE AD OLIO 
A  TEMA "MARE"
ESEGUITE IN QUESTI ANNI 
(non necessariamente in ordine di esecuzione)
Tutte le opere qui presentate sono documentate anche sul mio sito www.artecarla.it



"Il sogno senza tempo sull'isola che c'è" - olio a spatola su tela - dim. cm. 70x70 
(disponibile)
no offerta

lettura del dott. Romeo Aracri 

In questa opera di una  brillantezza straordinaria Carla Colombo ci dà una prova ulteriore del suo talento nell’uso dei pigmenti che sono manipolati con una maestria decisa, determinata e nello stesso tempo armoniosa e tecnicamente perfetta. La sua innata capacità di sfumare tonalità  calde e avvolgenti si dilata sulla tela inondando lo spazio e irradia la luce negli azzurri brillanti e ben distribuiti, negli ocra che rompono la monotonia  e nei verdi che macchiano la tela in una melodia materica e soffusa di sensazioni  ancestrali che addolciscono una scenografia dalla prospettiva impeccabile.I suoi paesaggi non si presentano mai come vedute passive o oggettive di luoghi ripresi nella loro forma o colore. I suoi paesaggi sono non-luoghi, sono sintesi di armonica di sentimenti profondi,veri e privati,sognati e voluti, che raccontano emozioni con la metafora dell’immagine .Il suo è un abbandono nella pittura dove deporre le sue emozioni e le sue ansie. Così il mare ci richiama la voglia di viaggiare o forse di sognare i viaggi che non facemmo mai e comunque liberano la fantasia nel volo libero della mente. I cieli azzurri ci raccontano di momenti di serenità assoluta che le nuvole appena sfiorano.E poi l’isola…che c’è’,  il posto del sogno, del dolce-amaro ricordo di quello che non è stato ma tanto desiderato. Luoghi psicologici dunque concretizzati in una pittura matura nel segno e nella vibrazione cromatica di chiaro segno impressionistico che muovono le corde del cuore. Paesaggio intimistico certo ma che riesce a dialogare con le sensibilità  di chi lo osserva e a fargli condividere le sue sensazioni come vuole la magia dell’arte.

dott. R. Aracri
16 marzo 2015


Questa opera ha ispirato 
Pino Palumbo
Sogno in giovinezza 

Un angolo di mondo
orlato di scogli, rena dorata
e acque trasparenti tutt'intorno.
L'osservi e sogni
e ti perdi nei misteri
d'un tempo senza pensieri.
Un anfratto di mare 
e sabbia lucente,
decorato da scogli
e d'azzurro trasparente.


Lo guardi ed affoghi
nei gioviali e di gioventù ricordi
d'un tempo senza bordi.
Un angolo di vita
su un'isola che c'è
dove un sogno senza tempo*
ancor oggi ricerca il suo compimento.



Pino Palumbo
31 marzo 2015




"Il sogno infinito nei mari del sud" - olio a spatola su tela- dim. cm. 100x50 - anno 2015
(disponibile)
€ 285,00

 lettura del dott. Romeo Aracri


Spesso l'artista propone i suoi paesaggi intimisti nella veste di trittico quasi per suggerirci l'idea di una sequenza  in lui l'immagine viene spezzata per prolungarsi oltre la tela.
Carla Colombo ci riesce benissimo, ricollegandosi a opere precedenti e si accosta alla tecnica per descrivere il paesaggio dei mari del sud e per trasformarlo in visioni realistiche e oniriche ad un tempo che ci invitano alla fantasia.
Questi lembi di mare, di coste, sembrano scorci  di luoghi immaginifici, dove i protagonisti sono solamente la terra ed il cielo che dialogano fra loro in muto raccoglimento ed il mare si dilata sulla tela per raccogliere questo dialogo silente.
Così questa bella opera ci apre una visione incantevole dove l'artista libera la sua grande capacità di manipolare i pigmenti che diventano parole di una poesia raccontata attraverso i colori. 
Azzurri definiti nella loro brillante lucentezza si aprono nelle loro tonalità avvolgenti, ocra raramente così piegati alla volontà dell'autore, sfumature materiche che accentuano la prospettiva e che catturano lo sguardo sui particolari così ben "scolpiti" dalla sua spatola da rappresentare un'opera nell'opera /la tecnica mista ben evidente sullo sfondo/
Sensazioni di salsedine, di spruzzi di schiuma sul viso, vento che infrange le onde sugli scogli.
Ogni elemento superfluo viene eliminato, gli accordi tonali si riducono all'essenziale  e, prevalgono le ocra e gli azzurri per valorizzare l'incanto di momenti onirici, quando i raggi del sole si specchiano nelle acque di mari selvaggi che hanno il fascino di avventure sognate e che la fantasia concretizza nella magia della pittura. 

dott. R. Aracri
maggio 2015 



"Il paradiso sull'isola che c'è" - olio a spatola su tela - din. cm. 60x40 
(disponibile)
€ 195,00


"Il cielo può attendere" - olio a spatola + pennello su tela - cm. 70x50 
(disponibile) 
 265,00

poesia dedicata a questa opera di Pino Palumbo
http://pinopalumbo.blogspot.it/

Il cielo può attendere 

Il cielo può attendere...
ed io da quest'angolo del mondo
l'osservo nella sua trasparenza.

Il cielo può attendere...
mentre con le sue rosse nuvole
occupa l'azzurro spazio con arroganza

Il cielo può attendere...
e intanto si specchia sovrano
nell'azzurro mare con eleganza:

Il cielo può attendere...
mentre l'osservo ... io beffardo
da quest'angolo di paradiso
...della mia esistenza! 

Il cielo può attendere...
ma ne sono attratto affascinato
e chissà quanto
.. gli potrò resistere.

Pino Palumbo
5 aprile 2013 



"Al mare regalo un segreto d'amore" - olio a spatola su tela spessorata - dim. cm 68x34x3 
(disponibile) 
no offerta

lettura dott. Romeo Aracri

Gli artisti dipingono con gli occhi,la mente e il cuore. Per questo i dipinti di Carla Colombo fanno pensare ad una ispirazione che viene dall’anima capace di trasformare una scenografia comune in un’opera piena di luce che accende la tela in una visione bellissima che non e’ il confronto speculare della realtà ma una relazione allusiva a luoghi interiori dove vivono le passioni,i sentimenti veri. Cosi in questa opera dove l’impeto del mare che si infrange sulla costa rende visibile le sue emozioni interiori,la sua infinita passione per la pittura,la sua forza pittorica liberata senza freni ma nel contempo con una raffinata delicatezza che addolcisce  e crea vortici che incantano il fruitore nel coinvolgimento estetico della pittura.                                                          
Pittura essenziale,lavorata con la spatola per avere un risultato fresco e immediato,veloce e curato insieme dove la spuma delle onde trasmette il fragore del mare e il vento  che sa di salsedine delinea contorni  sfuocati e la dominanza del blu rompe l’orizzonte dando una profondità tecnicamente perfetta. Suggestione cromatica intensa  catturata con fervore per non perdere l’attimo fugace,la luce del momento e comunicare  le emozioni  vissute  che solo  l’arte sa recuperare .

dott. R. Aracri
luglio 2008 




 "A volte i miei pensieri" - olio a spatola su tela - dim. cm. 70x40 
(disponibile)
no offerta


"Mare d'inverno" - olio a spatola su mdf + cornice di legno - dim. cm 42x32
(disponibile)
€ 95,00


"Un mare d'incanto" - olio  su mdf - dim. cm. 49x24 
(disponibile)
€ 78,00

lettura del dott. Romeo Aracri

La grande capacità di usare la spatola si rivela in tutta al sua forza nella luminosità di questa composizione che sa di voglia di luce,di aria, di spazio, di sole e in sostanza di calore che  avvolge l’opera e lo trasmette in una sensazione palpabile. Colori vivi che amplificano la sensazione di cieli tersi, di fresche acque, di stagioni luminose e  fanno venire voglia di perdersi  in un mondo che sa di fiaba e sogno. 
Tonalità di azzurro che sconfinano oltre la tela in una visione fantastica ma che probabilmente nasconde un desiderio intimo di evasione ( e che l’espressione in primo piano del ramo sembra quasi fermare!) in un mondo sconosciuto.  
Molto  bella  e affascinate infine la definizione della spiaggia che nella sua semplice versalità di pittrice del paesaggio   concretizza la sensazione di serenità  infinita nell’isola …che c’e’ !

dott. R, Aracri
agosto 2012 

Questa opera ha ispirato
Pino Palumbo
Il paradiso della mia vita


E' con slancio
che lambendo il filo del mare,
mi protendo
fino le nuvole a sfiorare.
Con eleganza provata
e propensione vitale,
con te al mio fianco
in promontorio sovrano ed essenziale.
Quasi per mano il nostro cammino
l'uno al fianco dell'altra,
verso un tramonto
che par essere alquanto lontano.
Ai miei piedi la riva
dalla schiuma bagnata,
a sfiorar la mia argentata chioma
l'azzurro sprizzato di bianco del cielo.
Tutto è in complice armonia,
tutto è in rilassante equilibrio
come i colori sapienti
in una cromaticità azzeccata
di una tela per dipinti
magistralmente realizzata
che suo potrebbe essere il titolo

“...Un mare d'incanto” o
“...Il paradiso della mia vita”
...a divenire... e, indispettito,
di quella già vissuta.

(Un Uomo e una Donna...nel cammin di loro Vita)

Aprile 2012
Pino Palumbo


"Il mare calmo dei miei pensieri" - olio a spatola + pennello su tela spessora - dim. cm. 120x80x3
opera premiata con PRIMO PREMIO concorso internazionale Accademia IL CONVIVIO + pagina di copertina del periodico dell'accademia
(collezione privata) 

lettura dott. Romeo Aracri


Magica  ed espressiva nei colori della natura, concreta e tradizionale nella stesura, Carla Colombo ci rivela ,in questa opera dal grande formato,  la ricerca del riflesso luminoso, l’ intensità della luce piegata ai suoi desideri in cui la traccia emozionale della sua creatività si muove tra le interpretazioni pittoriche formulate con gusto ed equilibrio, rispettando un  cromatismo che rende originale il suo talento pittorico e  che ci indica la dimensione del paesaggio fortemente leggibile ed emotivamente coinvolgente. Orizzonte ampio, lontanissimo, costruito da un punto di vista leggermente rialzato che trascina l’osservatore all’interno dello spazio pittorico in un rapporto quasi elegiaco con il mare di un pigmento intenso, brillante per una pittura fortemente espressiva e persuasiva dai toni pieni e  soffusi di una emozionalità tangibile. La stessa intensità della luce è rotta e nel contempo esaltata dai pigmenti degli alberi  da pennellate decise, materiche che rendono la tela armonica e nello stesso tempo dinamica, fondendosi con lo spazio e dissolvendo le nuvole in  uno scenario in cui si coglie il sapore della salsedine e i profumi mitologici del Mediterraneo.
E qui la mente si placa,il cuore si cheta e ci si lascia andare nel mare calmo dei pensieri! 

dott. R Aracri
giugno 2011 


"Mare...mare" - olio a spatola su mdf - dim. cm. 30x24
(disponibile)
€ 75,00


"L'isola che c'è - l'abbandono" - olio a spatola su tela- dim. cm. 60x40
collezione privata 



"L'isola che c'è - l'attesa" - olio a spatola su tela . dim. cm. 80x30
(collezione privata)

per queste due opere una lettura unica
del dott. Romeo Aracri

Atmosfera tropicale, teneramente delineata nelle sue essenzialità poetiche magicamente espressive e coinvolgenti.
Luogo sconosciuto o del sogno dove posare i ricordi di storie antiche, dalle eleganti cromie che si aprono in uno spazio che infonde magiche sensazioni di evasione, di fughe, di dissolvenza spirituale. Spiaggia deserta, cielo terso senza nuvole,intenso ricamo di pigmenti  diluiti e confusi tra aria e acqua; sensazione unica di emozioni vive che si distribuiscono nelle tonalità leggere, evanescenti, impalpabili ma piene di luce che si aprono in una soffocante voglia di libertà,di solitudine melanconica,di serenità. 
Composizione lieve, eterea, affinata nella sua semplicità che invita al ricordo struggente, della storia immaginata, il sogno incredibile, il posto delle fragole o del rifugio nell’isola che……c’è.
Paradiso terrestre che solo il mistero della natura sa creare e solo l’artista con la sua sensibilità  sa cogliere nelle sue sfumature più romantiche e cariche di emotività inespresse.
Come non perdersi nei  mondi di questa sensibilissima artista, fatti  di cieli infiniti,  di acque cristalline, bellissime, di sabbie finissime, dove posare il cuore dopo il naufragio o semplicemente dopo la bonaccia.
Immagine silente ma che parla e racconta all'anima favole antiche nel ritmo delle onde sulla riva e la mente va….Immagine romantica, sentimentale, delineata più col cuore che con i colori che assumono una luce calda, delicata , aperta a tutta la composizione che imprigiona le trasparenze nelle soffici tonalità per aprirsi in tutta la sua infinita raffinatezza.
Pittura nostalgica o del rimpianto o del  desiderio inespresso nella fragile, ovattata sensazione della solitudine dell’angolo nascosto del cuore dove raccogliere le storie più belle e più laceranti, dove scappare un giorno alla ricerca dell’isola che c’è.
Pittura del sentimento puro, fatto di emozioni sciolte nella tela per inventare un luogo fantastico dove rifugiarsi, fermarsi, ricordare, vivere.
L’isola che c’è dai colori delicati del suo arcobaleno di colori nati dalla sua sensibilità e dal suo amore per la pittura.

Dott. R. Aracri 
gennaio 2008     


"Melanconia invernale" - olio su mdf . dim. cm. 49x24 
(collezione privata)



"Spiaggia, mare e..." - olio + materiale sabbioso su cartone pressato . dim. cm. 49x24
(disponibile)
€ 58,00


"Come carezze antiche" - olio a spatola su tela - dim. cm. 60x40
(collezione privata - opera donata pro SIRIA)



"Si vede il mare" - olio a spatola su tela - dim. cm. 80x60 
(disponibile)
€ 280,00


"Un angolo tutto mio" - olio a spatola su mdf- dim. cm. 80x22
(collezione privata)

lettura dott. Romeo Aracri

Nelle sue opere Carla Colombo non ha mai ripreso il paesaggio ma lo ha sempre tradotto in esperienza interiore, ponendosi in linea con la tradizione della paesaggio italiano. Le sue vedute non sono mai passive o oggettive della sua terra  ma sono luoghi dell’anima, sintesi profonda di sentimenti reali e privati, sognati o vissuti che riescono a trascinare l’osservatore in una pausa di abbandono. Come in questa bella opera che concretizza uno spicchio non solo dei suoi paesaggi ma del suo modo di interpretare la pittura.                               
Con una tecnica ormai matura e personale  nel segno e nella vibrazione coloristica l’artista attinge dalla sua sensibilità  e scioglie pigmenti di pura emozione. Gli elementi figurali non sono semplicemente giustapposti ma collocati in modo che si possa cogliere fra di essi una sorta di dialogo che corre  lungo il filo della fantasia che essi stessi suscitano e dove ognuno ha un suo specifico significato e dove lo stesso formato contribuisce a dilatare la fantasia stessa.  Le fogli,  i rami, lo spicchio di cielo, i muri, l’azzurro del mare  e le cose interagiscono fra di loro, parlano, raccontano  attraverso le tonalità del colore fermando attimi,  istanti di vita autentica.
La pittrice imbersaghese  riesce con la sua tecnica a ricamare un angolo di intimità personale dove riporre il cuore e dove raccontare a se stessa ma soprattutto alla sua magica pittura le sue emozioni  più intime. Cosi la spatola lascia segni pieni di materia ma nel contempo leggeri e pieni di una luce che filtra attraversa la tavola e colpisce lo sguardo. C’e la sensazione che la forza della pittura sembra invitarci ad uscire dalla realtà per vagare in un luogo pieno di languore ma che è  il nostro conosciuto, amato.
Questo  in fondo è il messaggio di questa opera striata di luce e luminosa nella definizione dei colori che realizzano un Eden appena accennato ma dialogante e pulsante.
Appunto un angolo tutto mio dove ritrovarsi per ricominciare.


Dott. Romeo Aracri 
giugno 2015 




"Ancora tanta luce" - olio a spatola su tela - dim. cm. 70x50
(disponibile)
€ 185,00


"Il sole va a dormire" - olio a spatola su tela . dim. cm. 50x40 
(disponibile)
€ 145,00


"Dentro il sole" - olio a spatola su mdf - dim. cm. 80x20
(disponibile)
€ 115,00


"Verso il sole" - olio a spatola su mdf - dim. cm. 80x20
(collezione privata)

per questa serie un'unica lettura
dott. Romeo Aracri

In questa serie di tramonti, l’artista si misura in una  creazione tematica che sebbene rientri nella sua espressione pittorica fatta di atmosfere romantiche,melodiche, affascinanti, riesce tuttavia a creare qualcosa di nuovo sul piano della trasmissione dell’immagine e dell’emotività tenera,contenuta ma sentita ed in fondo a renderci una conferma del suo naturale talento artistico.
Colori teneramente accesi,  caldi e tenui, distribuiti senza una linea d’intervento ma liberi, espressivi che illuminano ogni fibra della tela che diventa elemento,  parte e sostanza del soggetto.
Pigmenti quasi trattenuti o lievemente abbandonati nell’aria tenue della sera che imprigionano gli ultimi raggi nel silenzio che rimane,come l’abbandono al sogno .
Tonalità leggere e pulsanti che vivono di luce riflessa sfuocandola nelle  prime ombre della sera. Tracce di pittura che riempiono  i silenzi e addolciscono le angosce stemperandole nel sentimento della serenità soffusa nei gesti aerei delle sue pennellate o  nei solchi incisivi delle sue spatole per legare alle cromature il sentimento.
Colori intrisi di malinconia dolce che ferma i battiti del cuore nell’implosione del sole che muore,che trascina lo sguardo e la mente oltre la tela.
Composizione semplice nella sua strutturazione dell’idea ma  impressa nelle striature infuocate e nei colori cosi voluti e cosi fermati nell’attimo che coglie.
Complicità estrema fra talento e ideazione,sensazione,creatività,che fanno riflettere e fanno evocare sensazioni di infinito .                                    
Tramonti appunto,fine del giorno o di una storia o di una emozione  ma che smuove l’anima nell’attesa del nuovo giorno o di una nuova storia.
dott. R. Aracri
maggio 2008 



"La dea greca ed il suo mare" - tecnica mista su tela - dim. cm. 80x60
(collezione privata)

lettura dott. Romeo Aracri

Regina, odi i miei voti. Ah degg’io dea 
Chiamarti, o umana donna? Se tu alcuna 
Sei delle dive che in Olimpo han seggio, 
Alla beltade, agli atti, al maestoso 
Nobile aspetto, io l’immortal Dïana, 
Del gran Giove la figlia, in te ravviso. 
E se tra quelli, che la terra nutre, 
Le luci apristi al dì, tre volte il padre 
Beato, e tre la madre veneranda, 
E beati tre volte i tuoi germani, 
Cui di conforto almo s’allarga e brilla 
Di schietta gioia il cor, sempre che in danza 
Veggiono entrar sì grazïoso germe. 
Ma felice su tutti oltra ogni detto, 
Chi potrà un dì nelle sue case addurti 
D’illustri carca nuzïali doni. 
Nulla di tal s’offerse unqua nel volto 
O di femmina, o d’uomo, alle mie ciglia: 
Stupor, mirando, e riverenza tiemmi. 
(ODISSEA.LIBRO V) 

Basterebbero queste parole di Ulisse, quando naufrago incontra Nausica, per descrivere la splendida composizione di Carla Colombo che nel suo percorso artistico e nella sua continua ricerca interiore, esplora territori nuovi per dare sfogo alla sua ansia di liberare il suo estro artistico e la sua concezione dell’arte, senza limiti, senza inibizioni, senza sovrastrutture ma completamente calata nei suoi colori e nelle sue espressioni cariche di sentimento e passione. Composizione questa mitologica, di una sensualità non volgare ma affascinante, tratti anatomici delineati con eleganza senza ricerca del particolare che esaltano la inquietante bellezza della figura .Immagine di grande forza espressiva, coinvolgente che ispira emozioni contrastanti sublimati da una scenografia rilassante e lontana quasi eterea nella luminosità accentuata del sole e dal silenzio interrotto dal rumore ritmico delle onde sulla rena. Figura ancestrale per certi versi e incredibilmente attuale nella sua irreale definizione artistica che solo la magia dell’arte fa scendere i gradini dell’empireo per farla divenire terrena. E questa volontà di sondare i territori del mito, consente all’artista altre costruzioni pittoriche dalle pennellate plastiche e decise. Il suo linguaggio cosi, privo di schemi e di riflessi stilistici, nasce dall’acquisizione delle più diverse esperienze stilistiche conosciute, meditate e criticamente affrontate. Una nuova avventura stilistica tra espressionismo e informale o espressione materica che fanno di questa artista un punto di riferimento sicuro nel panorama dell’arte contemporanea.

Dott. Romeo Aracri
17 agosto 2011 





"Verso il futuro" - olio a spatola su tela  dim. cm. 80x40
(collezione privata)


lettura del dott. Romeo Aracri

Nella pittura di Carla Colombo ciascuno degli elementi che compongono i suoi quadri  è recuperato dal colore dove la luce si posa in campiture delicate e romantiche con una espressione sicura ,sintetica ma nel contempo comunicativa ,dialogante ed emotiva. 
La scena è invasa dalla luce e l’artista non riproduce indistintamente i particolari ma procede con scelte consone al suo sentire e con interpretazioni personali che assorbono la realtà in uno stile che e’ la sua sensibilità pittorica. Come in questa bella composizione dove le figure di due bambine semplicemente accennate nella loro brillantezza assumono l’espressione del divino in terra fino a diventare quasi astratte,eteree,indefinite.                                                                                        
La prospettiva ben curata approfondisce la dimensione in cui le figure leggere,eleganti  si muovono in una apparente staticità che la mano dell’artista impregna di un significato universale con un linguaggio semplice facilmente comprensibile, comunicativo: l’amore filiale diluito nello sguardo materno che accompagna con sicurezza  i passi  delle figure verso il mare,verso l’incognita della vita e in definitiva verso il futuro. Un messaggio d’amore quindi che l’artista metabolizza in una scenografia semplice ,magistralmente ricamata e fortemente coinvolgente come deve essere un vero sentimento  d’amore.                  
Se l’arte ha il fine della percezione del bello e del dialogo sentimentale,questa opera riesce nell’intento sia nel tratto del colore che nella luce che pervade tutta la tela ma soprattutto per il senso d’amore che l’accompagna e dove la forte carica emotiva si adagia sulle due bambine come in una forma di sfera protettiva che possa sempre avvolgerle nel futuro che le attende al di là del mare della vita e dell’orizzonte temporale ma sempre avvolto da quella mano invisibile ,protettiva e sicura come puo’ esserlo solo mano di una madre.
dott. R, Aracri
novembre 2014 



"Profumo di ginestre" - olio a spatola su tela - dim. cm. 40x30
(collezione privata)

 lettura del dott. Romeo Aracri 

Composizione di ambientazione marina, scenicamente  semplice ma intrigante,ben costruita nella sua espressione cromatica,con tocchi leggeri,volatili,come la brezza del mare.
Questa artista ha la grande capacità di ricreare atmosfere e incanti con pochi colpi di colore che svolgono sulla tela una fantasia di pensieri coinvolgenti che riportano alla mente ambientazioni lontane vissute nello spazio di un mattino ma che rimangono impresse nell’anima. 
Allora la magia della pittura riporta il profumo delle ginestre che sanno di viaggio e di serenità ,di cose vissute senza il peso della contemporaneità. Quasi un volo della mente per ricordare e far rivivere. Il mare sullo sfondo si confonde con l’orizzonte del cielo e la visione stessa e’ in parte chiusa dalle ginestre che quasi trattengono lo sguardo che vuole andare.  Forse i freni della ragione che non fanno liberare la forza del desiderio che resta chiuso nel cuore e fa pensare a viaggi lontani,in altri paesi,o semplicemente in un luogo del sentimento dove far vivere una passione. Pittura tecnicamente alta,diafana,piena di luce come nella sua abituale realizzazione che fa di questa pittrice l’artista della luminosità e del colore. 
dott. R. Aracri
giugno 2006 



"Marina rilassante" - olio su tela - dim. cm. 120x40 
(collezione privata)


"Stesi alla brezza marina" - olio su tela - dim. cm. 60x40
(collezione privata)

a quest'opera è stata dedicata una poesia 
di Manuel Mazzara 

IO E TE 

Da mia madre prendo il senso del presente.
la sacralità dell'ora
La concretezza delle cose vere
quelle che si toccano:
La consapevolezza dei limiti
del nostro essere umani.

Prendo la generosità,
l'assenza di calcolo,
l'autenticità delle azioni.

Dentro al mondo prendo il resto:
Da mio padre la libertà e la fierezza
Dai vostri abbracci
tutto il coraggio dei gesti.

Dal mare nostro un respiro più ampio
ed il sole riflesso
dalla spiaggi in autunno.

Dai sogno l'assenza di limiti.
dai miei giorni
il riscontro della finitezza.

Alle stelle regalo uno sguardo
che riflette un tempo passato
Ai colori lo sguardo di Dio
Alla neve il calore dell'Eros.

Ogni istante è una parte di me
con la voglia di guardare lontano
Tutto quelle che reste è per te
se soltanto mi prendi per la mano.

Poche cose le lascio quaggiù
per il resto io e te ne andiamo.

27 dicembre 2007 



"Sole di ginestre" - olio a spatola su tela - dim. cm 80x30 
(collezione privata)



"In attesa" - olio su tela - dim. cm. 40x30 
(collezione privata)



"In solitudine" - olio su tela - dim. cm. 60x40 
(collezione privata)




 "Da quassù il mare" - olio a spatola su tela - dim. cm. 60x40 
(collezione privata - donata PRO - UNICEF)

lettura del dott. Romeo Aracri

Questa composizione di C.Colombo assume l’elegante semplicità caratteristica delle sue opere e la traduce in un bozzetto leggero,volatile ma nel contempo intenso come soltanto le cose genuine e sentite sanno trasmettere.       
Ambientazione marina che sa di salsedine,di mare,di vento di scirocco,di serena e tranquilla condizione dell’anima  che coglie l’attimo e lo imprime nel ricordo.  Colori luminosi che spaziano e tonificano il contesto restituendoci un angolo di mediterraneo con tutto il suo fascino fatto di onde selvagge e fichi d’india e di macchia verde che si proietta nel cielo azzurro infinito come i pensieri dei giorni di vacanza .E la mente corre ai sogni antichi,alle favole belle, ai desideri intimi e mai svelati che vorrebbero solcare il mare al di la’ dell’orizzonte e verso l’isola che c’e’per scoprire il posto dove i sogni rimangono bambini per sempre.         
Ma e’ solo un attimo che i rami degli alberi,le ginestre e i fichi d’india frenano la fantasia e la imprigionano sulla spiaggia della realtà,trattenendo il respiro e limitando l’orizzonte quasi per fermare il tempo.                                           
Ma la forza del sogno non si incatena e va come la barca,lasciando nel cuore la scia della nostalgia che graffia il ricordo antico e struggente.
Tonalità dolcemente tenere che l’artista crea nel suo lirismo innato e lo scioglie in tele dalla magica atmosfera che invita al volo della fantasia e all’evasione dal quotidiano.

dott. R. Aracri
giugno 2005



"La vela..laggiù" - olio a spatola su tela - dim. cm. 70x50
(collezione privata)


"Andiamo al mare" ,olio su tela . cm.40x60 
(collezione privata)


"Libeccio" - olio a spatola su tela - dim. cm 80x30
(collezione privata)



"Mare inquieto" olio su tela . dim. cm 60x40
(collezione privata)


"Mare inquieto 1" - olio su tela. dim cm. 50x40 
(collezione privata)


"Mareggiata" - olio su tela - dim. cm. 60x40 
(collezione privata) 



"Nel vento...il mare" - olio su mdf - dim. cm. 24x18
(collezione privata)



"Barche a riposo" - olio su tela - dim. cm. 60x40 
(collezione privata)



"Verso il mare" - olio su tela - dim. cm. 40x30
(collezione privata)



 "Vista mare" - olio su mdf - dim. cm. 40x24
(collezione privata)


p.s. probabilmente altre letture hanno accompagnato queste mie opere, ma purtroppo a seguito di un feroce e distruttivo attacco di virus a gennaio 2015, non credo di essere riuscita a recuperare tutto il materiale . 

INSERISCO ALCUNE PAGINE DI "QUADERNI DI PINO PALUMBO" CHE MI HA FATTO PERVENIRE IN CORSO MOSTRA, POICHE' ANDATE PERSE NEL MIO ARCHIVIO CAUSA VIRUS. SONO  DEDICATE ALLA MIA PITTURA, IN PARTICOLARE ALLE MIE ACQUE :










alcuni esempi di opere ad olio incorniciate stile moderno o classico durante qualche mostra 









OPERE AD ACQUARELLO A  TEMA "MARE"
ESEGUITE IN QUESTI ANNI 
(non necessariamente in ordine di esecuzione)
Tutte le opere qui presentate sono documentate anche sul mio sito www.artecarla.it


Tutti gli acquarelli sono eseguiti su carta cotonata Fabriano gr. 300 e le dimensioni variano 
da 35x45 a 45x65 


"Tra terra e cielo"
(disponibile)
€ 60,00 



"Tra terra e mare"
(disponibile)
€ 45,00



"Tra gli scogli,  attimi di serenità"
(disponibile)
€ 60,00



"Il mare urla"
(disponibile)
€ 70,00



"Forse il sole"
(disponibile)
€ 48,00



"Il cielo regala colori" 
(disponibile)
€ 48,00



"Il mare urla 1)
(disponibile)
€ 50,00



"La quiete del giorno"
(collezione privata)



"Lungo la spiaggia"
(collezione privata)



"In solitudine"
(disponibile)
€ 38,00 



"Placide acque"
(disponibile)
€ 40,00



 "Onda su onda"
(disponibile)
€ 80,00 



"..ed i pensieri volano"
(disponibile)
€ 65,00



"Come in un soffio"
(disponibile)
€ 50,00



"Il volo silente"
(disponibile)
€ 50,00 


a mostra in corso 
questa opera ha ispirato
il poeta Pino Palumbo
http://pinopalumbo.blogspot.it/

e la poetessa  PATRIZIA ACERBONI 

Il volo silente

Libero in volo
nell'aria intrisa di freschezza
di un mattino di fine estate,
sfiora del cielo la carezza.
Libero in volo
graffiando appena l'acqua azzurra
di un appena semovente mare,
s'inebria con dolcezza.
Libero in volo
...silente il mio pensiero
sembra atterrare sul profilo
del tuo dolce viso
e perdersi tra le pieghe
del tuo sorriso...con pacatezza.


Pino Palumbo
1 settembre 2015 

--------------------
TELEPATIA

Pennellate veloci
a coprir quella tela …
un mare color del cielo,
increspato da nuvole di spuma,
mi separa
da quella terra lontana. 

Corre la mano del poeta
su quel vecchio taccuino …
ispirate
e rapide vergate 
mentre sogno
quella terra lontana.

Imprigionato
in un corpo sordo,
disubbidiente
sarò quel gabbiano
impresso sulla tela …

Spiegherò le mie ali
e volteggiando fra i versi
troverò la mia pace
… in quella terra lontana.

 Patrizia Acerboni 
13.09.2015



alcuni esempi  di acquarelli  incorniciati durante qualche mostra (ovviamente le cornici possono essere di formato e colori diversi) 


























e non poteva mancare qualche mia poesia  nella quale si richiama la parola "mare"

MARE E SENTIMENTO 

(foto nel mare di Creta - anno 2015 - città di Malia)

accompagnate da alcune mie foto,  a tema Mare, scattate durante alcune mie vacanze (sono andata alla cieca, ne ho davvero tantissime)  


(foto di Carla Colombo - Mare a Malia (Creta-Grecia) 

ALTA MAREA

Abbandonate nella notte
le membra adagiavano sudore
tra sospiri ed amore
sull'umida sabbia,
rosse purpuree erano
le labbra carnose
avide di succo al sapore
di more selvatiche
e bramavano corpo e vita
nel profumo di umori.

Al  ritmo del piacere
e con l'arrivo dell'alta marea
l'acqua del mare
cancellava  lacrime e gioia
nel volo dei gabbiani
che torneranno a volare
sul mare turchino dei miei pensieri
a ricordare lampare lontane
nell'idilliaco paradiso di un sogno
ed infinito volo del mio cuore. 

Carla Colombo
luglio 2014

----------------------------



(foto di Carla Colombo - Mare a Hammamet - Tunisia)


FALSA PARTENZA

Il saluto a piene mani
preludio di mete lontane
sul ciglio della strada,

la canzone del cuore
con il raggio di sole
al vento di primavera,

il profumo di terra lontana
ad inebriare il cuore
d'essenze e sapori,

la sabbia dorata
sbriciolata fra le dita
d'impronte troppo lievi,

l'acqua del mare
sulla pelle dorata
dal sole cocente,

il caffè gustato
al tavolino del centro
e perdermi nel tuo sguardo,

il fiore posato
sulla tovaglia di lino
e ricami antichi,

la scritta "ti amo"
sul tovagliolo piegato
lontano dagli occhi,

… ed il giorno...
il giorno è tornato

" è solo un sogno
… la solita falsa partenza " .

Carla Colombo
Giugno 2014

------------



foto di Carla Colombo ( Panorama costa Kefalos - Isola di Kos-Grecia) 

INCANTO D’AMORE

Ti bacerò di luna d'argento
con labbra di rosso corallo
e pelle di pesca
coprirà  il tuo viso
al sapore di mare.

e saranno intrecci di dita
le mani vogliose
posate nei riflessi 
di sguardi innamorati
persi nel volo del sogno. 

"Ferma la tua rabbia 
onda impetuosa
sulla banchigia dorata
e lasciati cullare nel sereno
mare del cuore".

Carla Colombo
28 aprile 2014

-------------



foto di Carla Colombo ( il faro a Camogli - Genova/Liguria  - Italia) 

NELL’INVISIBILE

Incessanti
lacrime
di pioggia
si divertono
stamani
a rendere
fango
parole di poesie,
musica del cuore,
ricordi lontani.

Irraccontabile
amore
di sempre
buttato,
lacerato,
dimenticato
sullo scoglio
sotto il  faro
spento
nella notte

…cupa

Carla Colombo
2 agosto 2014

--------------------


foto di Carla Colobo (Una strana alba dorata  a El Fanar - Sharm - Egitto) 

 ANCORA UNA VOLTA

Con la  luce della luna
ed il sudore che bagnava la sabbia
era culla l'acqua di mare
nella dolcezza di un sogno.

Lungo la rena  borotalco
camminava lentamente
incontro al sole
che si alzava
da dietro l'orizzonte del mare   

Giungeva così l'alba
ancora una volta
a  rischiarare il corpo
anelante di  sole

ed ancora una volta
fingeva di essere felice
per una vita
che non era la sua vita.

Carla Colombo
Dicembre 2013

------------------


foto di Carla Colombo ( spiaggia ed oceano a Corrallejo - Fuerteventura - Canarie/Spagna

 CORIANDOLI DI FERITE

Contro il vento
danzavano le foglie,
ballerine leggere
sul palcoscenico naturale
di un autunno avaro
di colori e di emozioni

e grappoli di pioggia,
baciati da riflessi di luce
si perdevano nel mare infinito
setacciando fra granelli
di sabbia bianca
nuovi frammenti
di vita primaverile

mentre mosaici
di favola reinventata
brillavano come coriandoli
leggeri a carnevale
nel cielo plumbeo di ferite
... profonde.

Carla Colombo
febbraio 2013

--------------------



foto di Carla Colombo (Mare a Sant'Eulalia - Isola di Ibiza - Baleari/Spagna )

TI PARLERO’, TI SOGNERO’

Parlerò di te
Al mare inquieto
Di onde all'essenza di sale
E racconterò del silenzio
Di musa fra vecchie rovine,
Di di ginestre e robinie.

Sognerò di te
Alla luce del faro
Di stelle nascoste fra nuvole
E assaporerò il bacio
Di labbra rubate al buio
Nel sogno delle mille notti.

Carla Colombo
giugno 2009 

--------------



foto di Carla Colombo (Mare a Malia - Isola di Creta/Grecia) 

ORA SUSSURRO

Cercherò fremiti
in foglie tremule
d’alberi non ancora spogli
e colori
in cieli immensi
di paesi lontani ,
attesa di chissà
quale brezza mattutina
e di tela nuova.

Cercherò onde
in acque cullanti
di marine turchine
e paradisi
in volte stellate
di universi immaginari,
attesa di chissà
quale mare sognante
e di luce unica.

Cercherò parole
in pagine ricamate
di libri antichi
e note
in righi polverosi
di spartiti ingialliti,
attesa di chissà
quale favola reinventata
e di canzone melodiosa.

Cercherò…ma ora sussurro
in attesa di te!

Carla Colombo
settembre 2007 

E TANTE ALTRE....

Alcune sono già stata pubblicate : raccolta LA MELODIA DEL CUORE
acquistabile qui :

altre non ancora pubblicate ..in attesa che mi decida a farlo. 


(durante un incontro di presentazione della raccolta - lettura presso circolo Pickwick di Besana Brianza )

Se desiderate  documentarVi   meglio sul mio operato artistico basta consultare il sito www.artecarla.it 

troverete tutta la mia Arte,  tutto il mio operato di  questi ultimi venti anni 
di intenso lavoro.

Per contattarmi:
carla_colombo@libero.it
tel. 349 5509930

oppure andate direttamente sul mio sito:
http://www.artecarla.it/contatti_.html

NON ESITATE A LASCIARE QUALSIASI COMMENTO 
oltre che a farmi un enorme piacere, ne farò buon uso,
soprattutto lo utilizzerò quale  stimolo  a fare sempre meglio 

Ringrazio il dott. Romeo Aracri per le Sue sempre puntuali e valide letture, Pino Palumbo per essere stato ispirato da alcune mie opere e Manuel Mazzara, per la richiesta dell'immagine sopra proposta. 

e con questa opera acquarellata "Basta un fiore" Vi auguro tutto il bene del mondo!

C I A