Traduttore

Se vuoi vedere le mie opere visita il mio sito :

I miei blogs personali :

ENTRA NEL MIO SITO WWW.ARTECARLA.IT
-------------------
Ciao e benvenuti.
Mi chiamo Carla COLOMBO, sono una pittrice e scrivo di poesia, ma, poichè amo tanto l'arte , oltre al mio sito ed ai miei blogs che qui sotto vedete, ho aperto questa Galleria virtuale per dare spazio all'arte di altri artisti. A tutto il marzo 2017 hanno esposto la loro arte su queste pagine virtuali 100 artisti con diverse espressioni artistiche: pittura, scultura, poesia, musica, fotografia ed altro
..e per ora mi fermo qui con un caloroso saluto a tutti quanti. Contattatemi come e quando volete: arla_colombo@libero.it

Buona arte a tutti!

DESIDERI una recensione alla tua arte timbrata e firmata?

DESIDERI una recensione alla tua arte  timbrata e firmata?
Se desideri una recensione personale sulla tua pittura-scultura contattami e ti informerò di tutto. carla_colombo@libero.it oppure cliccando sul link sul lato destro di richiesta informazione

MOSTRA PERSONALE ...DI SOLE E DI ME presso Centro Florovivaista LA GARDENIA, mbersago, dal 1 dicembre al 7 gennaio Per il quinto anno sarò ospite del centro vivaio LA GARDENIA di Imbersago che per il periodo natalizio arricchirà il proprio spazio di stelle di natale, ciclamini, composizioni ed addobbi vari. Le mie opere saranno inserite in questo splendido contesto e daranno all'insieme atmosfera accogliente e stupendamente accattivante.

venerdì 31 gennaio 2014

Le particolari creazioni artistiche e creative di Ninfa Camaeti

Dopo il successo di visite e di commenti lasciati sulla personale del maestro scultore Luca Iovine Vi presento per questo mese di febbraio  una nuova amica che per la verità, conosco  virtualmente  da credo ormai quattro anni  per merito del suo blog.
Desidero dunque  presentare a tutti Voi  Ninfa Camaeti, che, alquanto sorpresa per  questa Sua personale, ha voluto mettere con me  subito le mani in avanti dicendomi  che non si ritiene un'artista, ma solo una creativa e che non vuol peccare di presunzione nell'essere qui, insieme a tanti bravi pittori e poeti.
Io sostengo che è troppo modesta e che non deve assolutamente temere alcun confronto perchè ognuno esprime  le proprie emozioni con i mezzi che gli sono più congeniali e con le tecniche che predilige.

A Voi "l'ardua sentenza" ...lascio a Voi ogni commento al riguardo.

NINFA CAMAETI 
di CESENA 


Le creazioni fantasiose di NINFA CAMAETI
Quando ho avuto modo di visionare  alcuni lavori di NINFA CAMAETI da subito,  dalle prima immagini, mi è venuta  spontanea questa affermazione :  opere particolari nella loro particolarità. 
Con il passare degli anni e con il susseguirsi delle immagini di   nuovi lavori sempre di più questa mia convinzioni ha avuto forza, sì, perchè Ninfa non si limita alla sola manualità o alla tecnica più o meno raffinata, ma in ogni soggetto che affronta ripone la propria fantasia; la lascia ballare, cullare, dondolare, l'abbandona totalmente su un foglio, un cartoncino,  un taglio di stoffa unitamente  alla Sua estrosa creatività che non trova paragoni o confronti, non ha tendenze, ma che porta solamente alle Sue molteplici manifestazioni espressive in bianco e nero o a colori  più o meno arricchite di particolari.
La Sua fantasia è sempre in fermento, impossibile rilegarla a spazi limitati   o richiuderla in un cassetto, la fantasia esplode e con più la si lascia andare e  più diventa effervescente e lucida. 
Un esempio di fantasia in pieno fermento è riposto  nelle figure esili delle Sue donnine:  pulite, raffinate, simpatiche,  filiformi, schematiche, singolari, figure che,  secondo me, potrebbero essere adattissime per sponsor pubblicitari  o logo di marchi nel settore moda-tessuti.
Ritengo che le creazioni di Ninfa abbiano il loro "perché", spesso infatti sono impregnate di significato, vedi la donnina con la stufa o sulle strisce pedonali, così pure i collage (Intrecci o Di bocca in bocca). Immagini sapienti e colmi di messaggi che non urlano, ma penetrano silenti nel nostro intimo.
Ammirando i suoi molteplici lavori che spaziano da un argomento all'altro, da una tecnica all'altra. da un supporto all'altro, si ha subito il sentore di essere di fronte ad una donna che fa della Sua creatività parte integrante della Sua vita.
Immagino la Sua mente sempre occupata da nuove idee e non credo  possa essere diversamente perché Ninfa è così, piena di interessi che coinvolgono le mani, la mente ed il cuore.
Come spesso succede per i creativi-artisti   la Sua giornata è sempre troppo breve per dare sfogo totale alle Sue esigenze di esplodere in nuove "creature". 
Le Sue creazioni non sono "di serie", si percepisce già dal primo impatto l'originalità del suo lavoro, della sua idea, del suo particolare che può piacere o non piacere, ma qui sta il bello e l'interessante di una forma particolare di creatività che rasenta non la perfezione, ma   l'idea e la novità.
Difficile se non impossibile trovare in web un qualcosa che assomigli ai Suoi lavori .
E' paziente, metodica, pignola  quando è il caso (vedi i tratteggi con la penna ad inchiostro) poi diventa veloce ed esuberante in altre creazioni soprattutto quello di marcata tendenza  etnica.
Molto affascinanti e pregevoli i tappeti artistici realizzati a quattro mani con il Suo compagno Maurizio. Sono delle  vere opere  astratte-informali eseguite con tessuto di riciclo che lasciano trasparire una totale dedizione al lavoro che si sta svolgendo.
Come ho avuto modo di dire nella presentazione, Ninfa afferma di non essere un'artista, ma mi chiedo..dove sta il limite nel definire una persona Artista?

Se l'Arte nel suo significato più ampio, comprende ogni attività umana svolta singolarmente o collettivamente - che porta a forme creative di espressione estetica, poggiando su accorgimenti tecnici, abilità innate e note comportamentali derivanti dallo studio e dall'esperienza .Nella sua accezione odierna, l'arte è strettamente connessa alla capacità di trasmettere emozioni e "messaggi" soggettivi. Tuttavia non esiste un unico linguaggio artistico e neppure un unico codice inequivocabile di interpretazione. ( così afferma Wikipedia ),

penso che Ninfa rientri alla grande in questa definizione con la Sua "particolare Arte" densa appunto di "particolari" , che potrebbe essere ancora più effervescente il giorno che decidesse di aver maggior fiducia in se stessa   e si convincesse che, in particolare i disegni , i collage , i dipinti potrebbero essere opere "da esporre" dando quindi maggior respiro alle dimensioni ed agli spazi. 

Carla Colombo
24 gennaio 2014 
e Ninfa così mi vede con questo 
Suo originale collage
grazie Ninfa!!!  

COSI' SCRIVE NINFA DI SE 

Ninfa allo specchio 

Mi chiamo Ninfa Camaeti e sono nata a Cesena. Se mi trovate questo mese ospite della pittrice Carla Colombo non è perché mi creda un’artista, non vorrei certo offuscare la categoria, ma sono qui perché mi si offre la bellissima opportunità (volete mettere l’emozione di una personale on-line?) di mostrare ciò che mi piace fare in campo creativo ad un pubblico in parte diverso da quello del mio blog. Spero sarete clementi…
Partiamo dall’infanzia come ogni biografia che si rispetti? Nessuna attitudine particolare per il disegno, ma invece una certa curiosità per tutto ciò che si può creare adoperando le mani, caratteristica che ho mantenuto crescendo.
Da ragazzina è emerso poi il desiderio di esprimermi anche attraverso la grafica,  cercando un modo che non fosse fare  il  “bel lavorino”, tanto non ci sarei riuscita,  ma qualcosa che usciva quasi spontaneamente dalla mia penna, libera di correre su un foglio. Il risultato assomigliava ad inquietanti scarabocchi…continuo a farli, ogni tanto, e mi rilassano molto.




“propaggini animate” di Ninfa Camaeti 

La svolta si può dire che sia avvenuta a metà degli anni ’80, quando il mio modo di disegnare si è trasformato ed hanno preso vita  le mie prime donnine. Il filone mi ha appassionato così tanto che ne ho sfornate parecchie negli anni a venire ed ho finalmente guadagnato anche l’apprezzamento delle amiche. Quello che mi attirava era sperimentare diverse varianti, un po’ come quando da piccola mi divertivo a cambiare abito alle bamboline di carta. Sarà immagino per lo stesso motivo, per vedere cioè l’effetto che fa uno scenario cambiando alcuni elementi, che produco spesso in serie (o sarebbe meglio dire a tema?): le animalesse, l’alfabeto vivente, le carte da gioco ecc…
Nel frattempo l’entusiasmo per il mio lavoro con i bambini, ha arricchito la mia immaginazione di nuove suggestioni e personaggi diversi hanno iniziato a popolare i miei disegni. In quel periodo ho scritto anche alcune favole che mi hanno dato una mano per maturare, anche se vi può sembrare strano.
Parallelamente si sono sempre affiancate altre attività manuali: uncinetto, punto croce, cartapesta, collage, origami, bigiotteria e altro. Tra le sperimentazioni abbastanza recenti anche quella del “rug hooking” (una tecnica che serve per realizzare tappeti), avventura in cui sono riuscita a coinvolgere Maurizio, il mio compagno, che in quanto a lavoro indefesso mi dava sicuramente dei punti!
Visto il mio bisogno di variare, non ho acquisito una grande padronanza in nessuna tecnica in particolare, anche se ho sempre cercato, una volta imparati i primi rudimenti,  di esprimermi attraverso ognuna di esse  in modo personale.
Credo sia abbastanza palese che non possiedo alcuna formazione artistica, negli anni ho giusto frequentato qualche breve corso che mi ha dato un’infarinatura di grafica, fumetto, mosaico e vetrate e giudico ugualmente valido l’insegnamento appreso dai libri.
Nell’ultima decina d’anni il tempo libero a mia disposizione e lo spazio “laboratoriale” casalingo si sono progressivamente ridotti e ciò non mi permette di applicarmi quanto vorrei nel campo creativo. La fantasia però non la si può imbrigliare e finchè avrò anche solo un francobollo di tavolo libero ed un minuto di tempo a mia disposizione…la farò volare!

Potrete trovare tutto sulle valide creazioni di Ninfa 
sul Suo blog che tiene aggiornato dal 2010 

http://diariofigurato.blogspot.it/

Alcune creazioni : 

Le prime donnine 
 risalgono agli anni 1985-1990



Donnina con vestito a palloncino


Donnina riccia anni 70


Le animalesse 
(alcuni assaggi, ma sono serie di nove coppie)


Ape



Coccinella 


 Upupa 


Alfabeto vivente 
(alcune lettere 
ma la serie è completa dalla A alla Z )



lettera "A"


lettera "F"



Lettera "V"



Coperchiart 
(serie di disegni a partire 
da un contorno di un coperchio)



Di bocca in bocca 



Intrecci 


Collage 
vecchie donnine inserite in ambienti 



Donnina con stufa 



Donnina su strisce pedonali
eseguiti entrambi a collage su cartoncino F:TO A4 + penna ad inchiostro


Gabbiette 
eseguito a collage con diversi tipi di carta su cartoncino Fabriano cm 33x48



Cartapesta 

teste di carta cantanti, autobiografiche 
(anche se Ninfa non ha mai avuto i capelli rossi) 



da sinistra:
 I talk to the wind
Ragazza di Ipanema
Pezzi di vetro
sono realizzate con la tecnica della cartapesta a strati



MA.NI RAG RUG
tappeti di pezza eseguiti da Ninfa e Maurizio


Gabbiano


Vortici marini 74x55


Virgole 50x70


Tappeto di pietra 70x70


Catenelle cm. 60x47


Scarabocchi 70x90
sono realizzati con la tecnica dell'uncino su canovaccio /rug hooking) utilizzando strisce ricaate da vecchi vestiti o scampoli di stoffa


Pannelli ricamati 



Casetta con fiori rossi . cm. 40x22
punto scritto e punto croce su tela Aida


Scomposizione composta 1" - cm 36x36
realizzato recuperando i vecchi ricami


Nero,rosso,bianco 51x36 
eseguito a mezzo punto su canovaccio

Calendari art journal 



mese di novembre (particolare) 
E' solo un'immagine di un progetto portato avanti per tutto il 2013 a metà fra n lavoro artistico ed un calendario.
eseguito ad inchiostro e pennarelli , matite colorate e metallizzate cartoncino giallo per le stelle.
--------


e poi tanto altro, per esempio queste due mail art che ho il piacere di conservare:


con il 25 -  - Allunghiamo le Vibrisse
 - Penne ad inchiostro Pilot e Sakura . cart. fabriano -
 seguito della partecipazione alla mostra di mail art da me organizzata presso il mio atelier Artecarla
"MAIL ART IN AMICIZIA"


sotto il segno del biscione - tecnica mista- ricevuta il 15 novembre 2013
a seguito incontro bloggher Milano ( al quale non ho potuto partecipare,
ma Ninfa mi ha spedito un suo ricordo dell'evento)
---------
Che ne dite amiche ed amici? Penso che anche Voi siate d'accordo con me nel dire che Ninfa ha molteplici effetti speciali "da sparare" . Dietro   a questa Sua creatività c'è fantasia artistica che non è facile da trovare neppure nei più bravi artisti che hanno "in mano" la cosidetta tecnica.
 L'Arte, secondo m, non è appunto solo  tecnica ma è  un agglomerato di fantasia, passione, cuore ed amore e credo che Ninfa ne sia stracolma.

A Voi..e mi raccomando..diamo una spinta alla nostra amica.